filippomutti.it logo

il progetto

vai al sito
Il progetto “Il fronte dei Lupi” è stato promosso e realizzato dal Comune di Castel Condino con il sostegno finanziario dallo Stato Italiano ed ha avuto come obiettivo quello di recuperare e valorizzare il patrimonio storico risalente alla Prima Guerra Mondiale localizzato a sud della Val di Daone lungo la prima linea del fronte italiano.

“Il fronte dei lupi” ha preso avvio da un attento studio del territorio e dal censimento dei manufatti della Grande Guerra presenti nella zona dove passava il fronte delle Giudicarie, nell'area che va dal Monte Melino alla sella di Bondolo passando attraverso lo spartiacque delle cime Pissola, Maresse, Clevet e Cingolo Rosso interessando il territorio di Castel Condino ed altri sei comuni: Cimego, Condino, Brione, Daone, Bersone e Pieve di Bono.
L'area è caratterizzata dalla presenza a sud-est della Valle del Chiese e a nord dalla Val Daone mentre a sud-ovest è delimitata dalla Valle Aperta; ad ovest è presente il massiccio del monte Bruffione che separa la zona dal territorio bresciano di Bagolino.
La notevole quantità di manufatti ed il loro stato di conservazione giustifica il complesso di opere di recupero di quello che costituisce un vero e proprio “sistema” che consente di capire il significato e le modalità di svolgimento di una guerra di trincea come lo è stata la Grande Guerra.
Il progetto si è posto come obbiettivo quello di riportare alla luce ed alla fruibilità dei visitatori tutta la varietà di elementi presenti, prevedendo il loro recupero e la loro valorizzazione attraverso la definizione di tre percorsi principali di visita: “A difesa del Chiese” nella zona sottostante l’abitato di Castel Condino, “La battaglia del Melino” che risale sulle falde dell’omonimo monte e “La linea delle cime” che si snoda sui crinali delle montagne soprastanti il paese ad una quota di circa 2.000 metri. I lavori, suddivisi in quattro lotti, sono iniziati nel giugno del 2007 e sono durati quattro anni.
Le opere non si sono limitate al recupero di edifici e manufatti ed alla definizione di percorsi di visita ma hanno compreso anche opere di promozione e divulgazione comprendenti la realizzazione del logo del progetto, della segnaletica e della cartellonistica, di un sito internet frontedeilupi.it, di un CD_ROM, di una carta escursionistica e la pubblicazione di un volume.

Link
https://www.filippomutti.it/il_progetto-w2060

Share link on
CLOSE
loading